Comunicati stampa

La nascita del circolo delle fabbriche di Piombino

25 mar , 2016  

12189635_947470815322652_304611241611759793_n

Nasce il circolo Pd fabbriche siderurgiche di Piombino. Il congresso costitutivo si è tenuto ieri sera, mercoledì 23 marzo, nella sala conferenze – per l’occasione gremita – della sede della Federazione Pd Val di Cornia Elba in via Marco Polo. Indicativa la presenza di tanti operai del polo siderurgico – a testimoniare che si è trattato di un appuntamento dal grande significato, anche perché da molti anni i lavoratori non avevano più un luogo in cui stare uniti in nome del lavoro all’interno di quello che è il principale partito della sinistra italiana. Il circolo sarà aperto e inclusivo rispetto al Partito Democratico e sarà affidato alla guida del neosegretario Valerio Pietrini. Un presidio, uno spazio dove i lavoratori possano fare politica facendo squadra, forti della storia del movimento operaio piombinese, ma con un sguardo volto al futuro. Un futuro in cui Piombino e l’intero territorio potranno contare su un valore più forte se la loro storia industriale verrà confermata e rinnovata. La storia ci insegna che quella che Grillo definisce a Piombino la peste rossa sa essere il miglior antidoto al populismo, attraverso una lotta a testa alta per i diritti stando sul terreno della concretezza nell’interesse della vita di migliaia di persone. Nel corso della serata – introdotta dal segretario dell’unione comunale del Pd Ettore Rosalba e presieduta da Francesco Lolini della segreteria della Federazione – è stato eletto anche il direttivo del Circolo, a oggi composto da Cristina Busdraghi, Paolo Carli, Davide Demi, Roberto Donati, Giacomo Ghizzani, Dario Ginanneschi, Ilaria Martelli, Michele Nardini, Fabrizio Sainati, Gianpiero Vaccaro. Il dibattito -iniziato con i saluti del sindaco Massimo Giuliani e interrotto da un minuto di raccoglimento per le vittime degli attentati di Bruxelles – si è concluso con l’intervento del segretario della Federazione Val di Cornia-Elba Valerio Fabiani che si è trattenuto sul momento che sta attraversando l’Italia e il territorio, ricordando che siamo di fronte a un enorme processo di trasformazione che ci impone oggi di scrivere una pagina nuova della storia di Piombino: solo chi lavora e vive in questa città potrà farlo, con battaglie e progettualità, e questo nuovo circolo del Pd sarà uno strumento prezioso a disposizione dei lavoratori.

 

, , , , , , , , , , , ,

Comunicati stampa,Il Partito

Congresso costitutivo del circolo delle fabbriche di Piombino

23 mar , 2016  

1186225_946238872112513_4556682894530277815_n

Il circolo delle fabbriche siderurgiche di Piombino si rinnova. Il congresso costitutivo è stato fissato per mercoledì 23 marzo, ore 21, presso la sede della Federazione Pd Val di Cornia Elba in via Marco Polo. Un appuntamento che si presenta come significativo in una fase cruciale della questione siderurgica del nostro territorio. «Siamo soddisfatti – commenta responsabile lavoro Pd Piombino Valerio Pietrini – che si sia arrivati alla decisione di costituire un circolo che si occupi specificatamente di industria. È proprio dal volere di un gruppo di operai che nasce questa necessità e ringraziamo quindi il Partito Democratico, e in maniera particolare il segretario Valerio Fabiani, per aver raccolto questa istanza e averci dato la possibilità di far sentire la nostra voce. Tanti sono gli iscritti e i simpatizzanti che hanno scelto di aderire e tanti sono i temi da affrontare». All’incontro sarà presente anche il segretario dell’Unione Comunale Ettore Rosalba. Conclusioni a cura del segretario Valerio Fabiani.

, , , , , , , ,

Il Partito

23 mar , 2016  

10930925_946332782103122_6606219511821759481_n

Comunicati stampa

Nasce il circolo Pd delle fabbriche siderurgiche di Piombino

23 mar , 2016  

Piombino-ai-lavoratori-della-Lucchini-il-sostegno-del-Papa_articleimage

Si terrà domani (ndr. oggi 23 marzo 2016) l’assemblea costitutiva del nuovo Circolo PD delle fabbriche siderurgiche di Piombino.

“Il Pd torna in fabbrica. Ci siamo sempre stati certo, ma da domani ci saremo con una presenza più organizzata, attraverso un vero e proprio circolo del partito. Si tratta di un risultato importante, frutto del lavoro di un gruppo di operai del PD che ringrazio e che da qualche mese si ritrova per discutere della situazione attuale, di crisi e opportunità che attraversano l’intero complesso del polo siderurgico di Piombino, Aferpi ed ex Lucchini, Magona, Dalmine e imprese dell’indotto. Rafforziamo le nostre radici in un luogo simbolo della storia della città e dell’industria italiana ma che vuole essere anche simbolo del futuro, di un’Italia e di un territorio che vogliono ripartire” commenta il segretario territoriale del PD Val di Cornia Elba Valerio Fabiani.

“Ogni nuovo circolo che nasce nella nostra regione è una bella notizia. Il fatto che sia in un distretto del lavoro la rende ancora più significativa. Questo è il Pd che vogliamo, radicato in tutti i luoghi dove le decisioni politiche hanno i loro effetti. Sono davvero contento che da domani i nostri iscritti che lavorano nelle fabbriche avranno istituzionalizzato un luogo politico in cui parlare e discutere di temi che toccano con mano ogni giorno e sui quali nessuno meglio di loro potrà indirizzarci” commenta il vicesegretario e organizzatore del Pd toscano Antonio Mazzeo.

L’assemblea costitutiva si terrà domani alle 21 nei locali della federazione del Partito Democratico di Piombino in via Marco Polo.

(dal sito di Pd Toscana)

, , , , , , , , , , ,

Il Partito

La scomparsa di Mara Botrini

23 mar , 2016  

535151_1565884737056975_4938284961286759848_n

Cordoglio per la scomparsa di Mara Botrini avvenuta a Piombino nella sera di sabato scorso. Figura storica della sinistra piombinese, Mara è stata tra le prime donne nella nostra città a vivere da vicino l’attività politica e sociale, facendosi al contempo promotrice della valorizzazione delle donne nella vita pubblica: un frangente che ci piace ricordare proprio nell’anno in cui celebriamo i settant’anni del voto alle donne. Mara ha sempre creduto nella presenza femminile all’interno delle istituzioni, tanto da festeggiare le elette del suo partito – in due occasioni, negli anni Novanta e nel 2004 – con un pranzo da lei stessa offerto e preparato in ogni minimo dettaglio. Presidente storica dell’associazione Desco e grande animatrice dei quartieri, è stata lei stessa a favorire l’evoluzione dei quartieri come realtà concreta del vivere giornaliero delle persone, rendendoli a tutti gli effetti un punto di riferimento del territorio.

, , , ,

Comunicati stampa

Risposta a Cambiaverso sul sito archeologico di Baratti

21 mar , 2016  

golfo-baratti-1

Il Partito Democratico della Val di Cornia ritiene necessario esprimere alcune precisazioni in merito alle esternazioni – comparse nei giorni scorsi sulla stampa – riguardanti il sito archeologico di Baratti. L’associazione Cambiaverso Costa Toscana ha legittimamente fornito una propria posizione autonoma su questo tema. Lo fa fuori da ogni percorso politico di partito, e non è la prima volta che questo accade. La posizione di Cambiaverso, però, non collima con quella del Partito Democratico del territorio che, invece, condivide totalmente le parole dell’assessore alla cultura Paola Pellegrini e del presidente della Parchi Val di Cornia Francesco Marcia Ghizzani, i quali, con puntualità e precisione, hanno evidenziato il valore storico, strategico e turistico del sito archeologico di Baratti, un luogo unico dove l’equilibrio tra la ricerca storica e la salvaguardia della costa sono monitorate costantemente con competenza. Il Partito Democratico sta lavorando da tempo e a tutto campo attorno ai temi dello sviluppo economico, con particolare attenzione alla sostenibilità ambientale. Non mancano certo i luoghi e le occasioni per dare il proprio contributo: se anche Cambiaverso portasse in quelle sedi la propria posizione – anziché farlo tramite comunicati stampa – probabilmente si eviterebbero scivoloni spiacevoli come quest’ultimo.

Ettore Rosalba
Segreteria di Federazione e Unione Comunale

, , , , , , , ,

Comunicati stampa

Approvata la legge regionale sulla nuova governance in materia di turismo

16 mar , 2016  

baratti10

Il Consiglio regionale della Toscana ha approvato – ieri, martedì 15 marzo – la nuova legge per il riordino delle funzioni delle ex Province in materia di turismo. Col nuovo provvedimento le funzioni che fino a oggi erano demandate al comune capoluogo di provincia passano ai comuni, che le eserciteranno in forma associata all’interno di uno o più ambiti confinanti. L’atto è stato illustrato in aula dal presidente della commissione Sviluppo Gianni Anselmi. «Grazie al lavoro del gruppo Pd in Regione – commenta il segretario della Federazione Pd Val di Cornia Elba Valerio Fabiani – si apre finalmente in Toscana una nuova opportunità che i territori dovranno essere capaci di cogliere. Per l’Elba questo significa riuscire ad archiviare definitivamente le divisioni di queste ultime settimane e iniziare a discutere seriamente su come aprire un nuovo capitolo nella storia della funzione associata. In parallelo, per la Val di Cornia si tratta di un’occasione imperdibile, come penso che lo sia per tutti i territori di queste terre che furono etrusche, di questa “Toscana di mezzo” a cavallo fra le due vecchie province (che con un bel Sì alla riforma costituzionale nel referendum del prossimo autunno ci preoccuperemo di far scomparire definitivamente)». Per la prima volta, aggiunge Fabiani, ci troviamo di fronte a una legge che interpreta come cancellati i confini delle province, una legge che rende concreta – attraverso integrazioni – la possibilità di far sparire anche i confini degli ambiti che oggi separano territori vicini e omogenei. «Una legge che attraverso queste caratteristiche si pone come una straordinaria opportunità per realizzare il nostro progetto di unire i territori più piccoli e periferici della Toscana costiera, consentendo loro di sprigionare finalmente potenzialità mai esplorate e valorizzando le peculiarità di ciascuno. Un obiettivo che è già i percorso partecipato della Federazione aveva indicato». La Val di Cornia, la Val di Cecina, le Colline Metallifere, il mare, la costa, le colline, i borghi, l’agricoltura, l’industria, la portualità e il turismo come eccellenze e numeri capaci, aggiunge Fabiani, di farci fare quel salto di qualità che «da soli e divisi non potremo mai neppure immaginare». Necessario sarà anche porsi il problema di come la “terra ferma” dialogherà con l’Elba e l’Arcipelago: «Queste nostre piccole comunità non sono figlie di un dio minore – specifica il segretario della Federazione – e se sapranno stare insieme saranno davvero protagoniste del proprio destino e potranno dare il loro reale contributo per far tornare a crescere l’intera costa toscana. Lo diciamo da tempo e finalmente si cominciano a vedere segni di cambiamenti che confortano questa nostra idea. La risposta alla crisi non è nell’edificare nuovi confini – che talvolta diventano anche muri – ma è nel costruire ponti, sinergie e alleanze, mettendo insieme le migliori energie. Oltre i muri, oltre i confini, c’è il futuro e da oggi è più vicino».

, , , , , , , , ,

Comunicati stampa

Il congresso dei Giovani Democratici

14 mar , 2016  

alessandra

Sabato 12 e domenica 13 marzo si è concluso il percorso congressuale dei Giovani Democratici che ha riguardato naturalmente anche la nostra Federazione. I giovani del nostro territorio hanno rinnovato la fiducia ad Alessandra Persiani eleggendola nuovamente come segretario.
«Sono stati due giorni intensi – commenta Persiani – di lavoro e organizzazione, ma la partecipazione di molti ragazzi e ragazze che si sono recati al seggio di via Marco Polo per votare non solo ripaga della fatica, ma ci ha infuso ancora più coraggio e grinta».
Ventisei anni, Alessandra Persiani fa parte della segreteria della Federazione, vive a Piombino ed è laureata in giurisprudenza presso l’università di Pisa. Persiani è stata anche eletta come delegata al congresso nazionale dei GD insieme a Lucrezia Della Lena, giovane consigliere comunale a Piombino.
I due giorni di congresso sono stati una grandissima opportunità per gli iscritti under 30 del Pd della Val di Cornia e dell’Elba per confrontarsi attorno a idee e progetti da mettere in campo.
Pur essendo la nostra una delle federazioni più piccole della Toscana, abbiamo registrato una straordinaria partecipazione dei giovani che fa ben auspicare in una crescita della giovanile del Pd tale da renderla sempre più radicata sul nostro territorio nella sua funzione di promotrice dei valori dell’uguaglianza e della giustizia sociale.
I giovani democratici devono essere un esempio di buona politica, anzi, di alta politica, per essere poi classe dirigente preparata e competente in futuro.
La giovanile del Pd deve essere un’organizzazione aperta e inclusiva, ma soprattutto deve essere capace di intercettare i bisogni e i disagi delle generazioni più giovani e far sì che i ragazzi e le ragazze si riavvicinino alla politica sapendo che per noi le loro idee sono importanti e che la partecipazione di ognuno di loro non potrà far altro che crescere tutti noi.
I GD dovranno, inoltre, saper guardare al di là dei propri confini nazionali per consolidare quella che è stata chiamata la generazione Erasmus, sostenere un’ Europa dei popoli sempre più unita e accogliente. Proprio nelle ore che vedevano noi giovani impegnati nel congresso abbiamo appreso ancora una volta, di attacchi terroristici in Turchia e in Africa. Anche a noi giovani spetta il compito di essere preparati e consapevoli degli scenari internazionali e di essere in prima linea nell’accoglienza di chi fugge da queste aree di guerra e di miseria senza cadere nell’errore di alzare muri morali e materiali, aspirazione degli autori di questi attacchi.

, , ,

Il Partito

Boom di iscrizioni

11 mar , 2016  

Tesseramento-2015

Boom di iscrizioni per la Federazione Pd Val di Cornia Elba.
Si chiude con circa 2000 tesseramenti la campagna di iscrizioni del Partito Democratico locale per il 2015: un incremento di circa il 10 % in più rispetto allo scorso anno, dato che segna un risultato decisamente importante per la federazione più piccola della Toscana e che concretizza l’importante lavoro svolto soprattutto dai circoli, alcuni dei quali hanno finito col quadruplicare le iscrizioni rispetto al 2014.
«Un inizio d’anno decisamente positivo – commenta il segretario Valerio Fabiani – e soprattutto la testimonianza di un lavoro che ci soddisfa e ci conforma in merito al rapporto che sul territorio stiamo tenendo nei confronti dei nostri elettori. Questo ci offre la possibilità di iniziare a pensare a una riorganizzazione del partito, soprattutto per quel che concerne la sua struttura, che intendiamo snellire e rendere più al passo coi tempi».

, , , ,