Comunicati stampa

Imbrattato con frasi offensive il Circolo PD di Salivoli a Piombino. Il commento di Fabiani.

13 lug , 2015  

fabiani1

“La sede del Circolo Pd “G. Amendola” di Salivoli a Piombino (il Circolo a cui io sono iscritto) è stato imbrattata questa notte con scritte immonde ad opera di qualche fascistello. Ovviamente si tratta di gesti che si commentano da soli e che contribuiscono solo a rafforzarci nella convinzione di andare avanti, nel nome della democrazia e all’insegna dell’interesse generale. Tutta la solidarietà e la vicinanza mia e di tutto il Pd della Val di Cornia e dell’Isola d’Elba al Segretario del Circolo Sauro Amerighi, ai membri del Direttivo e a tutti gli iscritti del nostro Circolo. Avanti a testa alta amici e compagni!”. Lo dichiara su Facebook il Segretario della Federazione PD Val di Cornia-Elba Valerio Fabiani a seguito della comparsa di scritte offensive presso il Circolo Pd “Amendola” di Piombino.

……………………………………..

IL COMUNICATO UFFICIALE

«La sede del Circolo Pd di Salivoli è stata imbrattata questa notte con scritte immonde a opera di qualche fascistello». È lapidario Valerio Fabiani, segretario della Federazione Pd Val di Cornia Piombino, nel definire coloro che nelle ore notturne tra il 12 e il 13 luglio hanno sporcato con offese e insulti le saracinesche, il simbolo e il muro esterno del circolo “Giorgio Amendola” di lungomare Marconi (a cui peraltro il segretario è iscritto). «Ovviamente si tratta di gesti che si commentano da soli – prosegue Fabiani – e che contribuiscono solo a rafforzarci nella convinzione di andare avanti, nel nome della democrazia e all’insegna dell’interesse generale. Tutta la solidarietà e la vicinanza mia e del Pd della Val di Cornia e dell’isola d’Elba al segretario del circolo Sauro Amerighi, ai membri del direttivo e a tutti gli iscritti del circolo di Salivoli, che invitiamo ad andare avanti a testa alta».
«Purtroppo non è la prima volta che le nostre sedi vengono colpite da iniziative vandaliche analoghe – aggiunge il segretario dell’Unione Comunale Ettore Rosalba – Fatti di questo genere non hanno niente a che vedere con l’impegno e la militanza politica. Si tratta solamente di degenerazioni figlie di un momento. Il Pd di Piombino non si farà intimidire da simili comportamenti. Colpire le sedi è colpire i militanti, i volontari che con passione offrono il loro tempo e il loro impegno a un’idea».

, , , ,

Iniziative e feste

Festa marinara del PD al Porticciolo di Marina (Piombino)

3 lug , 2015  

39835766

Da domenica al 12 luglio al Porticciolo di Marina prende il via la festa marinara del Partito Democratico Circolo centro Enrico Berlinguer. Cucina tipica a base di pesce e non solo, iniziative politiche, serate musicali e presentazioni di libri.

Tutte le sere a partire della 19,30 apertura ristorante. Saranno sempre presenti i seguenti piatti: polpo lesso, acciughe, frittura, stoccafisso, grigliata di pesce azzurro.

Il programma:

Domenica alle 21 serata musicale con dj.

Lunedì alle 21 presentazione del libro di Stelio Montomoli “La Strega di Baratti”.

Martedì alle 21 presentazione del libro di Melisanda Massei Autunnali “Etruria Felix”. Introduce Barbara Noferi.

Mercoledì esibizione degli allievi del circolo musicale piombinese di Viviana Tacchella.

Giovedì alle 21 incontro politico dal titolo “Piombino riparte” con Rosetta Fedi (segretario circolo Berlinguer), Ettore Rosalba (segretario unione comunale), Luciano Guerrieri (presidente Autorità Portuale), Massimo Giuliani (sindaco di Piombino), Gianni Anselmi (consigliere regionale).

Venerdì alle 21 presentazione del libro “Le Voci della Concordia” di Guido Fiorini e Angela Cipriano. Introduce Melisanda Massei Autunnali.

Sabato alle 21 serata danzante con il gruppo “Il quartiere latino”.

Domenica alle 21 chiusura della festa con l’incontro politico su “Il nostro mare” con Silvia Velo (sottosegretario Ministero dell’Ambiente), Valerio Fabiani (segretaroi federazione Pd Val di Cornia-Elba) e Rosetta Fedi (segretario circolo Berlinguer).

, , , ,

Comunicati stampa

Valerio Fabiani su Aferpi: “Tenace resistenza dei lavoratori, sforzo straordinario delle istituzioni”

1 lug , 2015  

IMG_4795

Dopo sei anni –  tanti sono trascorsi da quando Alexej Mordashov dichiarò non più strategica la presenza di Severstal a Piombino – si è positivamente conclusa la battaglia in difesa della Siderurgia a Piombino. La tenace resistenza dei lavoratori e le loro capacità di proposta oltre che di lotta, sono state l’elemento essenziale del risultato che oggi è stato sancito dalla firma dell’atto di vendita dell’ex Lucchini all’Aferpi, società del Gruppo algerino Cevital. A questo si è aggiunto lo sforzo straordinario delle istituzioni, il governo, la Regione, il Comune e l’Autorità portuale, che ha permesso in breve tempo di mettere a disposizione ingenti risorse per lo sviluppo del porto e attuare quelle opere fondamentali che hanno attratto nuovi investitori.
Per Piombino si apre una nuova prospettiva. Sono stati anni difficili per i lavoratori e per le imprese locali su cui si è scaricata prima la crisi e poi il fallimento della nostra principale azienda. Il senso di responsabilità dei lavoratori anche in questa ultima fase, con la firma di un accordo sindacale che richiederà altre rinunce economiche, è stato decisivo per arrivare al passaggio di proprietà della Lucchini. L’ingresso di Cevital consentirà di mantenere e trasformare in chiave più moderna e ambientalmente sostenibile la siderurgia, millenaria attività nel nostro territorio, e iniziare quel processo di diversificazione economica per tanti anni ambito, grazie agli investimenti annunciati dalla multinazionale algerina nel settore agroindustriale e nella logistica portuale.
Investimenti e un progetto industriale che andrà certo monitorato e accompagnato ancora una volta con decisione dalle istituzioni. Centinaia di posti di lavoro nel settore dell’indotto sono ancora in pericolo. Decine di piccole e medie aziende, quelle stesse con sacrifici hanno permesso di continuare a far battere il cuore della fabbrica, rischiano la chiusura. Il risultato raggiunto oggi deve essere rafforzato consentendo al tutto il territorio di ricostruire il proprio apparato produttivo. Aferpi dovrà fare la propria parte, contribuendo a salvaguardare risorse umane e conoscenze che hanno tradizionalmente mantenuto vivo questo territorio. Anche le imprese dovranno contribuire, in modo nuovo, a questo processo di trasformazione, unendo le loro forze e rinnovandosi per la costruzione di una nuova e più solida prospettiva di sviluppo.
Vogliamo essere dentro questo processo per migliorare le condizioni di lavoro e di vita della popolazione. Lo faremo vigilando sul rispetto degli impegni dei nuovi proprietari della fabbrica e sostenendo politicamente la straordinaria occasione di cambiamento che questa lunga e difficile crisi ha finalmente aperto.

Valerio Fabiani
Segretario Federazione Pd Val di Cornia-Elba

, , , , , ,

Il Partito

L’Unità torna in edicola

29 giu , 2015  

unita10

Carissime e carissimi,
vi scrivo per darvi la notizia che martedi prossimo, 30 giugno, l’Unità torna in edicola dopo 11 mesi di assenza. E’ un traguardo molto importante perché l’Unità non è semplicemente un giornale, ma un vero e proprio pezzo di storia della sinistra italiana e dell’informazione di questo Paese.
La strada per arrivare a questo risultato è stata lunga e difficile, ma grazie all’impegno e alla determinazione del Partito Democratico oggi quella storia sta davvero per ricominciare.

Sarà un giornale nuovo e moderno ma ancorato ai nostri valori di sempre. Un giornale che saprà raccontare la politica, la società e il mondo del lavoro di oggi con la professionalità dei suoi giornalisti e di un direttore e condirettore, Erasmo D’Angelis e Vladimiro Frulletti, che proprio nella nostra Toscana hanno le loro radici. Un giornale che sarà luogo di discussione e di approfondimento quotidiano e che rappresenterà una vera e proprio comunità dove tutte le realtà del centrosinistra e della sinistra potranno trovare spazio e confrontarsi
Accanto al giornale di carta, poi, ci sarà il sito internet (www.unita.tv) che raccoglierà al suo interno le esperienze di Europa e Youdem.tv per offire ai lettori anche notizie e approfondimenti multimediale sfruttando i canali di comunicazione più moderni.
E’ un progetto ambizioso, in decisa controtendenza rispetto a un modo dell’informazione che fa quasi sempre notizia per tagli e chiusure. Per questo vi invito ad andare in edicola, martedì, a comprare l’Unità. E a fare lo stesso anche i giorni successivi. Vi invito ad abbonarvi all’edizione cartacea o a quella on line perché in questo modo potremo davvero sostenere gli oltre 90 anni di storia che finalmente tornano a splendere come meritano.
Buona lettura a tutti e bentornata Unità!

Dario Parrini

segretario Pd Toscana

http://www.pdtoscana.it/14658/

,

Iniziative e feste

Festa dell’Unità di Riotorto

29 giu , 2015  

bandiere

Il programma della Festa dell’Unità di Riotorto (26 giugno – 5 luglio 2015)

Serate danzanti (inizio ore 21)

– venerdì 26 giugno: Max Paradise

– sabato 27 giugno: I Morositas

– domenica 28 giugno: 3 Esse

– lunedì 29 giugno: Quartiere Latino

– mercoledì 1° luglio: concerto di fisarmoniche

– giovedì 2 luglio: i Venus

– venerdì 3 luglio: orchestra spettacolo Fabio Ceccarini

– sabato 4 luglio: Mauro e la sua fisarmonica

– domenica 5 luglio: Lo Zodiaco

Dibattito politico:

– martedì 30 giugno: con Gianni Anselmi (consigliere regionale), Valerio Fabiani (segretario Federazione Pd Val di Cornia Elba), Massimo Giuliani (sindaco di Piombino), Ettore Rosalba (segretario unione comunale).

, , , , , , , ,

Comunicati stampa

Risolta vertenza Sol Piombino

27 giu , 2015  

velo1

“Questa mattina ho avuto due colloqui telefonici con il Ministro del Lavoro Giuliano Poletti che, dopo un’opportuna verifica, ha annunciato la rapida e positiva soluzione della vicenda dei lavoratori della SOL di Piombino”.

Lo dichiara in una nota il Sottosegretario all’Ambiente, Silvia Velo.

“Il Ministro Poletti, che ringrazio, si è attivato per convocare un incontro presso il Ministero già dalla prossima settimana. Si risolve positivamente – continua Velo – una vicenda palesemente ingiusta che, per una mera questione burocratica, avrebbe potuto compromettere il posto di lavoro per alcuni dipendenti”.

, , , , ,

Comunicati stampa

Solidarietà ai lavoratori della Sol

26 giu , 2015  

11113297_10204304313103376_7187140907325812033_o

Con i lavoratori della Sol di Piombino in sciopero della fame per chiedere la proroga di un anno della cassa integrazione. Noi siamo con loro. Adesso dobbiamo concentrare tutti i nostri sforzi attorno alle tante crisi delle aziende dell’indotto Lucchini, garantendo i lavoratori e le loro famiglie anche con gli ammortizzatori sociali e coinvolgendo le imprese nel processo di riconversione economica che è iniziato a Piombino.

Valerio Fabiani – Segretario Federazione Pd Val di Cornia Elba

, , , , , , , , , ,

Comunicati stampa

Torna al 70% l’integrazione ai Contratti di Solidarietà, grazie al Governo e all’impegno del PD locale, dei sindacati e dei lavoratori di Piombino.

25 giu , 2015  

logoPD

L’emendamento al decreto Milleproroghe è stato approvato. Passa alla Camera (commissioni Bilancio e Affari costituzionali) il provvedimento che prevede il reintegro del 10 % del contratto di solidarietà rispetto al tetto che era stato stabilito alla fine dello scorso anno e che faceva scendere al 60 % la misura dell’integrazione salariale spettante ai lavoratori coinvolti in CdS di tipo A. Un’integrazione che per tutto il 2014 era stata, appunto, del 70 %. Quel 10 % venuto in meno dalla prima stesura del decreto viene adesso dunque reintegrato a seguito di un intenso confronto portato avanti nelle settimane scorse dalla Federazione Pd Val di Cornia Elba, Fim, Fiom e Uilm, nonché, soprattutto, del sottosegretario all’ambiente Silvia Velo, che si era attivata, tra le altre cose, anche per la promozione di un incontro – a Roma, lo scorso 29 gennaio – tra Pd locale, sindacati e il sottosegretario al lavoro Teresa Bellanova. L’emendamento – che arriva nelle stesse ore della firma del presidente del Consiglio Matteo Renzi e del sottosegretario Luca Lotti per i 20 milioni di euro destinati alla riqualificazione del porto di Piombino – è in realtà formato da due provvedimenti distinti firmati da Davide Baruffi e da Cesare Damiano e prevede un tetto di spesa di 50 milioni e dà priorità ai contratti già stipulati nel 2014. L’approvazione definitiva al Senato è prevista entro la fine del mese. Soddisfazione da parte del segretario della Federazione Valerio Fabiani, che commenta: «Una buona notizia per quasi 3000 lavoratori di Piombino e per tutti i lavoratori italiani. Un risultato tangibile, frutto del lavoro del Pd locale e dei sindacati del territorio. Grazie ai sottosegretari Velo e Bellanova e a tutto il Governo». La firma di questo importante provvedimento, prosegue Fabiani, «così come quella sull’Accordo di Programma, entrambe apposte da Matteo Renzi, confermano la grande attenzione da parte del Governo e dello stesso Presidente del Consiglio e segretario del nostro partito nei confronti di Piombino. Noi siamo convinti che la crescita del paese sia legata a doppio filo alla rinascita delle principali aree industriali».
«Il Governo e il Partito Democratico – dichiara il Sottosegretario all’ambiente, Silvia Velo – sono intervenuti raccogliendo immediatamente l’allarme lanciato dai lavoratori e dai sindacati per riportare al 70 % l’integrazione ai contratti di solidarietà. L’approvazione dell’emendamento al Milleproroghe, oltre a essere un’ottima notizia per i lavoratori di Piombino, mette in evidenza, ancora una volta, l’attenzione di questo Governo nei confronti dei lavoratori e della lotta alla crisi».

, , , , , , , , , ,

Comunicati stampa

Redi: Dopo aver annunciato la scelta di delocalizzare una parte della produzione, oggi un importante accordo fra sindacati e azienda per utilizzare i contratti di solidarietà.

25 giu , 2015  

fabiani-anselmiCon questa nota Fabiani e Anselmi, dopo aver incontrato sindacati e rappresentanti dei lavoratori, commentano l’annuncio da parte dell’azienda di delocalizzare una parte della produzione.

Nel pomeriggio di mercoledì 10 giugno il segretario della Federazione Pd Val di Cornia Elba Valerio Fabiani, il neoeletto al consiglio regionale Gianni Anselmi e il responsabile economia e lavoro della Federazione Pd Nedo Bertini hanno incontrato i rappresentanti dei lavoratori della Redi e delle organizzazioni sindacali, Franco Parri (Cisl Piombino), Fabrizio Musto e Stefano Santini (Filctem Cgil), Mirko Lami (segreteria Cgil Toscana) e Fabio Baldi e Monica Paladini (Rsu). All’incontro, che si è svolto nella sede del Pd di via Marco Polo, erano presenti anche i segretari del Pd di Piombino e San Vincenzo Ettore Rosalba e Massimiliano Roventini. «È necessario capire – commenta Anselmi – se la paventata delocalizzazione di gran parte della presenza Redi sul nostro territorio risponde a logiche che prescindono dalle condizioni competitive di contesto, oppure se esistono i margini, come si verificò a suo tempo con Dalmine, per scongiurare, anche con il contributo delle istituzioni, un’ulteriore ferita al tessuto produttivo e alla tenuta sociale del territorio. Gli investimenti in corso nell’area portuale e industriale di Piombino, così come le opportunità contenute nell’Accordo di Programma e declinate nel Prri, sono una base di riferimento importante per le imprese che vogliono riqualificare la propria presenza qui. I lavoratori della Redi hanno e avranno il nostro sostegno, mi auguro che nelle prossime settimane lo meriti anche il management del gruppo qualora rinunciasse a scelte che a oggi appaiono incomprensibili».
«Se confermata – aggiunge Fabiani – saremmo di fronte ad una scelta cui non corrisponde alcuna strategia industriale, e totalmente anacronistica. Anacronistica perché ormai tutti hanno chiaro che la crisi che stiamo vivendo è esattamente frutto di scelte riconducibili a questo capitalismo selvaggio che ha finito non solo per impoverire i lavoratori e interi territori, senza alcuna responsabilità sociale da parte di queste aziende, ma ha prodotto anche lo svuotamento delle stesse aziende di professionalità e know out che sono invece preziosi per competere nei mercati internazionali. Ma ancora più anacronistica appare se la si guarda confrontata con quanto sta accadendo proprio a Piombino. Qui ci sono centinaia di milioni di investimenti pubblici e privati a sostengo di un progetto di riconversione dell’intera area che poggia anche sulla logistica e su un nuova dotazione infrastrutturale, a partire dal porto. Noi vogliamo lavorare perché Redi si agganci a questo processo. Intanto vogliamo assicurare da subito tutto il nostro sostegno alla lotta dei lavoratori, l’esperienza maturata a Piombino in questi anni, dimostra che le lotte sono ancora un ingrediente decisivo nella risoluzione delle vertenze».

, , , , ,

Bilanci e trasparenza

Relazione del Collegio Sindacale al bilancio contabile e finanziario 2014

25 giu , 2015  

Il Collegio dei Revisori del Partito Democratico – Federazione Val di Cornia-Elba ha esaminato il bilancio contabile nonché rendiconto finanziario relativo all’anno 2014.
Il totale delle entrate è stato pari a € 116.775,00 di cui € 21.000,00 da tesseramento, € 7.147,00 dai proventi netti di competenza delle Feste, € 30.980,00 da contributi persone fisiche, € 38.700,00 da persone giuridiche, € 14.298,00 da sottoscrizioni speciali e € 4.650,00 per entrate da primarie. Le entrate trovano perfetta corrispondenza nella documentazione contabile e nel conto corrente bancario relativo.
Il totale delle spese è stato pari a € 121.72,00 di cui € 11.850,00 per spese correnti, € 3.717,00 per spese area politica, € 4.310,00 per propaganda e supporto politico, € 9.516,00 per organizzazione ed € 9.379,00 per elezioni/primarie. Le spese presentano le necessarie pezze di appoggio e risultano correttamente contabilizzate.
Il Collegio non segnala operazioni o spese anomale. Il Collegio esprime con il presente documento la sintesi del lavoro svolto di revisione nell’anno 2014.
Il Collegio, pertanto dichiara parere favorevole al bilancio contabile chiuso al 31/12/2014 della Federazione Val di Cornia-Elba.
Piombino 15/05/2015
Il Presidente del Collegio dei Revisori
Dott. Leonardo Carolini

Scarica il bilancio in pdf