Iniziative e feste

Assemblee dei circoli

10 nov , 2016  

bandierePd

Il Pd della Val di Cornia incontra i suoi iscritti e simpatizzanti in una serie di assemblee per fare il punto sulla situazione politica verso il referendum del prossimo 4 dicembre. Tre sono gli incontri in programma: si inizia sabato 12 novembre, alle 15.30, con il circolo Cotone-Campagna, presso la rispettiva sede del Cotone. Saranno presenti il segretario dell’Unione Comunale Ettore Rosalba, il segretario della Federazione PD Val di Cornia Elba Valerio Fabiani, il sindaco di Piombino Massimo Giuliani, il consigliere regionale Gianni Anselmi e il sottosegretario al ministero dell’ambiente Silvia Velo. La seconda assemblea avrà luogo invece lunedì 14 novembre, alle ore 21, presso il circolo Berlinguer di via XX Settembre 12, e sarà rivolta a iscritti e simpatizzanti dei circoli Berlinguer e II Giugno. Partecipano il segretario del circolo Berlinguer Rosetta Fedi, Ettore Rosalba, Valerio Fabiani, Massimo Giuliani e Silvia Velo. Ultimo incontro – dedicato ai circoli Amendola e ancora II Giugno – il giorno successivo, martedì 15 novembre, presso il circolo G. Amendola, lungomare Marconi 113/115. Saranno presenti il segretario del circolo G. Amendola Sauro Amerighi, Ettore Rosalba, Valerio Fabiani, il sindaco Giuliani e l’assessora all’urbanistica del Comune di Piombino Carla Maestrini.

, , , , , , , , , , , ,

Iniziative e feste

Teresa Bellanova a Piombino

16 set , 2016  

Teresa-Bellanova-250x300

Il viceministro Mise Teresa Bellanova a Piombino il prossimo lunedì 19 settembre. L’incontro, che si terrà alle 21 presso la sala conferenze dell’Hotel Phalesia, avrà per titolo “Se vince Piombino, vince l’Italia. Per un’industria moderna, competitiva ed ecosostenibile” e conferma la disponibilità del Governo nei confronti della questione piombinese, anche nella più ampia prospettiva del futuro della siderurgia nel nostro paese. Dopo l’introduzione del segretario della Federazione Pd Val di Cornia Elba Valerio Fabiani la serie degli interventi sarà aperta da Stefano Ferrari, responsabile ufficio studi Siderweb, che parlerà de “Le prospettive dell’acciaio e le opportunità per Piombino”. Dopo di lui, il sindaco di Piombino Massimo Giuliani (“La città e l’industria in cambiamento”) e Silvia Velo, sottosegretario Min. Ambiente (“Bonifiche: occasione per la reindustrializzazione”). Conclusioni affidate al viceministro Bellanova. Interverranno inoltre Fausto Azzi (AD Aferpi), Giovanni Carpino (dir. Arcelor Mittal Piombino) e un rappresentante Fim-Fiom-Uilm.

, , , , , , , , , ,

Comunicati stampa

Contratti di solidarietà per tutti i lavoratori Aferpi dal 6 novembre

14 set , 2016  

66-ingresso-aferpi

Contratti di solidarietà per tutti i lavoratori che dal 6 novembre saranno in capo ad Aferpi. Dopo i 50 milioni per la ss398, la seconda buona notizia a giungere in questi giorni da Roma. «C’era bisogno di un segnale di fiducia ed è arrivato – conferma il segretario della Federazione Pd Val di Cornia Elba Valerio Fabiani – E a me pare che sia una buona notizia anche la scelta di affidare a un tavolo tecnico territoriale in cui siano coinvolti tanto l’azienda quanto il sindacato tutti gli approfondimenti necessari per la gestione di questo passaggio. Anche di questo parleremo il prossimo 19 settembre a Piombino con il viceministro Mise Teresa Bellanova che ha presieduto l’incontro». Il confronto tra azienda e sindacati per esaminate le modalità di applicabilità del contratto di solidarietà sul territorio partirà fin da subito.

, , , , , , , , , , , ,

Comunicati stampa

Confermati i primi 50 milioni per la 398

13 set , 2016  

ss398_venturina

Soddisfazione da parte della Federazione Pd Val di Cornia Elba per la notizia – giunta nel pomeriggio di ieri da Roma – dei primi 50 milioni per la realizzazione del primo lotto della SS398. «Si tratta di risorse statali – specifica il segretario Valerio Fabiani – messe a disposizione dal Governo con un impegno diretto della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Come sempre, è stato decisivo il gioco di squadra che a Piombino siamo in grado di fare ogni qual volta si tratta di lavorare per la nostra gente. La novità, stavolta, è che della squadra hanno fatto parte i massimi livelli del Governo. Senza questa scelta non ce l’avremmo fatta. L’impegno ci era stato assicurato qualche mese fa, quando il lavoro si è fatto più intenso e le riunioni più fitte: ci era stato assicurato che a settembre i primi risultati sarebbero arrivati e così è stato». La 398, prosegue Fabiani, è stata «oggetto di una battaglia che non era solo nostra, di chi rappresenta questo territorio qui, a Firenze o a Roma. E questo impegno ha fatto sì che non fosse più un’opera complementare o di interesse esclusivamente locale, ma finalmente una priorità per la Toscana e per il paese. Insomma, quanto già accaduto attorno alla crisi del polo siderurgico o attorno al porto, si è adesso verificato anche sulla 398. Siamo riusciti a far capire che quella strada è in realtà un pezzo della nuova infrastruttura portuale, fondamentale per il nuovo sviluppo che abbiamo immaginato. E adesso avanti tutta fino alla realizzazione».

«Sulla 398 non ho mai smesso di lavorare – aggiunge Gianni Anselmi, consigliere regionale e presidente commissione 2 – sapendo che non ero il solo a farlo e nel rispetto delle prerogative di tutti i soggetti istituzionali in campo. Ringrazio Dario Parrini e Antonio Mazzeo per l’impegno profuso a livello regionale, Valerio Fabiani su quello locale». L’ex sindaco di Piombino si ritiene «molto soddisfatto dell’evoluzione che sembra finalmente avere una vicenda che seguo da anni e sulla quale lo scenario, non certo per responsabilità locali, è cambiato più volte. Del finanziamento almeno del primo lotto, che arriva fino a Gagno e permetterà già uno sbottigliamento importante ero stato informato dieci giorni fa da Palazzo Chigi con cui ho avuto un contatto costante in questi mesi grazie al lavoro del PD Toscana».
«Ringrazio il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Luca Lotti – prosegue Anselmi – per essersi impegnato nel reperimento dei 25 milioni, in aggiunta ai 25 già messi a disposizione dal Ministero delle Infrastrutture, garantendo così la totale copertura finanziaria dell’intervento. Attendiamo ora i passaggi progettuali e procedurali necessari per l’avvio dei lavori. Dopo le aspettative del territorio tradite più volte in passato e i numerosi accordi sottoscritti e non rispettati auspicavo un intervento risolutivo da parte del Governo in carica; e il fatto che sia arrivato è un segnale molto importante per tutto il nostro territorio. Confido che questa sia davvero la volta buona».

Infine Silvia Velo, sottosegretario Ministero Ambiente, che definisce la 398: «un’opera vitale per lo sviluppo delle infrastrutture e dell’economia della città di Piombino». Quello appena compiuto, specifica Velo «rappresenta un passo molto importante, un risultato atteso da anni, arrivato grazie all’impegno di tutti i soggetti coinvolti che hanno lavorato senza sosta per la realizzazione di un’infrastruttura strategica per la città». Per il prossimo 21 settembre, spiega Velo, è già stata convocata una riunione tecnico-operativa presso il Ministero dei Trasporti: «La priorità – conclude il sottosegretario – adesso è quella di avviare al più presto tutte le procedure necessarie per arrivare alla realizzazione del progetto esecutivo in tempi rapidi».

, , , , , , , , , , , ,

Iniziative e feste

8 set , 2016  

Cambio di programma per l’incontro di domani, venerdì 9 settembre, al Parco 8 Marzo, nell’ambito della Festa de l’Unità. A causa di urgenti e improrogabili impegni istituzionali, infatti, il viceministro per lo Sviluppo Economico Teresa Bellanova non potrà essere presente, come al contrario risultava dalla programmazione dell’iniziativa «Se vince Piombino, vince l’Italia. Per un’industria moderna, competitiva ed ecosostenibile». Bellanova ha in ogni caso assicurato la propria presenza per un ulteriore incontro, che si terrà il prossimo 19 settembre a Piombino, alle ore 21, presso una sede ancora da definire, e che vedrà tra i relatori, come ulteriore rappresentanza del Governo, anche Silvia Velo.

L’incontro previsto alla Festa per domani (venerdì) si terrà comunque, di fatto anche come incontro preparatorio per quello del 19, e in primo luogo come occasione per un aggiornamento pubblico dello stato di avanzamento del progetto Aferpi e delle attività dello stabilimento Magona attraverso un confronto con l’amministratore delegato Aferpi Fausto Azzi e con il direttore dello stabilimento piombinese di Arcelor-Mittal Giovanni Carpino. Assieme a loro saranno presenti Luciano Gabrielli (Fim, Fiom e Uilm), il sindaco di Piombino Massimo Giuliani, il presidente della commissione sviluppo del Consiglio regionale Gianni Anselmi e il commissario dell’Autorità portuale di Piombino e dell’Elba Luciano Guerrieri. Infine, il segretario della Federazione Pd Val di Cornia Elba Valerio Fabiani. Modera Giorgio Pasquinucci, giornalista di Siderweb.

Commenta Fabiani: «Dovendo far fronte a questo slittamento della disponibilità del viceministro Bellanova – che mettendo a disposizione la data del 19 settembre ha comunque confermato la grande attenzione che il governo rivolge a Piombino – abbiamo pensato di dividere questa occasione di approfondimento sullo stato dell’industria siderurgica qui, in Italia e nel mondo, in due momenti: domani 9 settembre con un confronto con le istituzioni locali e regionali e il 19 con il Governo».

, , , , , , ,

Iniziative e feste

Prosegue la Festa de l’Unità

2 set , 2016  

14138175_1049529338450132_2560843245266190907_o

Proseguono le iniziative della Festa de l’Unità 2016 al Parco 8 Marzo a Piombino.
Domani, sabato 3 settembre, il ciclo dei dibattiti politici si arricchirà dell’incontro “Dagli Etruschi fino ai giorni nostri, il mare fra identità e nuova economia”, con Francesco Ghizzani Marcia presidente Parchi Val di Cornia, Fabrizio Lotti presidente Balneari della Toscana, Leonardo Marras, capogruppo Pd Toscana consiglio regionale, Massimo Bandini sindaco San Vincenzo, Carla Maestrini vice segretario Federazione PD Val di Cornia Elba. Presso lo spazio libreria, invece, la presentazione del libro di Riccardo Nocentini “Fare il sindaco”, con l’autore, il consigliere regionale e presidente II commissione Gianni Anselmi, consigliere regionale e presidente II commissione, Massimo Giuliani, sindaco di Piombino. Modera Rinaldo Barsotti, capogruppo Pd Piombino.
Presso il pub dei Giovani Democratici si esibirà Mago Sbidigua Antani e presso la balera la scuola di ballo “Serena Dance Studio”.
Domenica 4 settembre, sarà la volta de “La nascita della Repubblica. Il ruolo delle donne dalla Costituente al voto”. Con Gino Niccolai, pres. Anpi prov. Livorno, Catia Sonetti, direttrice Istoreco Livorno, Mario Giannullo, presidente sez. Anpi Piombino. Presso lo spazio libreria si terrà la presentazione del libro “La politica che non c’è” di Emanuele Macaluso, con il curatore Peppe Provenzano, Enrico Cerrini, redattore rivista “Pandora” e Silvia Velo, sottosegretario Ministero Ambiente. Presso il pub musica rock con Easy Revenge e presso la balera ballo liscio con Dj Andrea. Lunedì 5 settembre la Festa proseguirà con “Stranieri a casa nostra. Le ragioni dell’accoglienza”, con Khalid Chaouki, deputato, Vittorio Bugli, assessore welfare e immigrazione Regione Toscana, Simone Ferretti, resp. Immigrazione Arci Toscana, Carla Maestrini, assessore urbanistica Comune di Piombino. Modera il giornalista de Il Tirreno Alessandro De Gregorio. Presso il pub esibizione mago e karaoke. Tutti gli appuntamenti inizieranno alle ore 21.30.
La Festa de l’Unità, come da programma, continuerà fino a domenica 11 settembre.

, , , , , , , , , , , , , , , ,

Comunicati stampa

C.S. Più certezze per la 398

26 apr , 2016  

89-strada1-e1409415571246

L’incontro di mercoledì al Ministero delle infrastrutture traccia finalmente un percorso nuovo e più certo per la realizzazione di un’infrastruttura fondamentale per lo sviluppo del porto di Piombino e di tutto un vasto territorio insulare e costiero direttamente interessato. La “presa in carico” di quest’opera da parte del governo Renzi, con il coinvolgimento diretto della Presidenza del Consiglio dei Ministri insieme al ministero competente, testimonia quanto abbiamo sempre affermato: il valore strategico di una bretella da considerarsi un’importante porzione dell’infrastruttura portuale e dalla quale passa una parte determinante del suo sviluppo. In quei pochi chilometri che separano il nuovo grande porto di Piombino dalle principali arterie di comunicazione nazionali e internazionali c’è la possibilità di cogliere a pieno le potenzialità del porto e dell’area. Fin troppo tempo è stato perso in questi lunghi decenni, nonostante gli sforzi poderosi del territorio, delle istituzioni locali. È toccato in sorte al governo Renzi portare a compimento questo impegno che da qualche anno, è bene ricordarlo, trova spazio in accordi di programma, atti amministrativi e perfino in una legge dello Stato, senza mai giungere però alla sua concretizzazione. D’altra parte questa sembra ormai essere la missione vera del nostro governo: sbloccare gli investimenti, le infrastrutture, le opere pubbliche e private strategiche per il paese, fra queste, a pieno titolo, la SS 398. Cosi come tocca alla Regione evitare il rischio che per la mancanza della bretella, siano anche solo parzialmente vanificati gli ingenti investimenti fatti sul porto. I prossimi mesi potrebbero essere davvero decisivi per una parte importante del destino della Val di Cornia, vista la volontà annunciata da Aferpi di contrattualizzare la fornitura di acciaieria elettrica e treno rotaie entro aprile. Vogliamo che i prossimi mesi siano decisivi anche per la realizzazione del primo lotto della 398, così da poter immediatamente lavorare per il secondo lotto e per il potenziamento del collegamento ferroviario, altrettanto importante per il decollo del porto. Governo, Regione e azienda dovranno fare presto, noi dal canto nostro, vigileremo e non faremo mancare il nostro contributo e il nostro stimolo, con quel lavoro di squadra che è ormai la cifra del nostro impegno e con il protagonismo della comunità locale. Con la pressione di tutti i comuni, anche attraverso l’ordine del giorno che stiamo facendo approvare nei consigli e con chi ci rappresenta in consiglio regionale e al governo, Gianni Anselmi e Silvia Velo. D’altra parte i passi avanti compiuti all’ultima riunione al Mit sembrano suggerire che questo metodo, il lavoro di questi anni e i passaggi istituzionali e politici di questi ultimi mesi, ci stiano avvicinando al risultato da tanti anni auspicato. Siamo consapevoli che la partita è complessa ma siano altrettanto consapevoli tutti i nostri interlocutori che noi non molleremo fino a quando non vedremo aprire i cantieri.

Valerio Fabiani, segretario Federazione Pd Val di Cornia Elba

Simone De Rosas, resp. trasporti segreteria Federazione Pd Val di Cornia Elba

(foto da quinewsvaldicornia.it)

, , , , , , , , ,

Comunicati stampa,Iniziative e feste

Riforma della costituzione e assetti istituzionali locali nell’incontro a Salivoli

7 mar , 2016  

12670371_936804319722635_2943623974413747893_n

Si è tenuta venerdì 4 marzo la giornata di lavoro organizzata dalla Federazione Pd Val di Cornia Elba sulla riforma della Costituzione e degli assetti istituzionali locali. La giornata, articolata in due parti – la prima dal taglio più seminariale e la seconda più politica – è stata la prima occasione di approfondimento rispetto a temi importanti che hanno a che fare con la democrazia. Nel pomeriggio i relatori, rispondendo anche alle domande dei partecipanti, hanno illustrato – in vista del referendum del prossimo autunno – i contenuti della riforma della Costituzione, e, a seguire, le sue implicazioni sugli enti locali, anche alla luce delle nuove opportunità per i comuni contenute nelle nuove norme a sostegno dei processi sia di unione di comuni sia di fusione fra comuni. Alle domande del pubblico, che numeroso ha affollato la sala convegni di Marina di Salivoli, hanno risposto il segretario regionale Pd Dario Parrini e il sottosegretario all’ambiente e deputato del territorio Silvia Velo che si sono concentrati sulla riforma costituzionale, Gianni Anselmi, che ha spiegato l’angolazione regionale e in particolare il lavoro che il Consiglio regionale sta facendo per ridisegnare la Toscana dopo l’abolizione delle province, e, dopo di loro, Silvia Bolgherini, ricercatrice dell’Università di Napoli ed esperta di governi locali, che ha tracciato un quadro aggiornato delle unioni di comuni, cioè degli strumenti che consentono ai comuni, pur mantenendo la propria autonomia, di cooperare fra di loro, accorpando uffici e funzioni. Infine Sabrina Iommi dell’Irpet ha spiegato i dati economici e sociali a sostegno di questi processi di semplificazione istituzionale e Riccardo Nocentini della segreteria regionale Pd, esperto di fusioni, ha illustrato invece tutte le opportunità politiche e finanziarie per i comuni che decidono di fondersi fra di loro. Alla luce di queste informazioni, nella seconda parte della giornata, alle 21, si è svolta una tavola rotonda fra i sindaci e i rappresentanti Pd della Val di Cornia e dei territori limitrofi coordinata dal giornalista Guido Fiorini de Il Tirreno. Durante il confronto i sindaci della Val di Cornia, incalzati dalle domande di Fiorini, hanno spiegato lo stato dell’arte e in particolare il lavoro fin qui svolto e propedeutico alla nascita dell’Unione di comuni, votata in tutti in Consigli comunali del territorio, in particolare il rinnovo dell’ufficio di piano per quanto riguarda il governo del territorio, il progetto per il servizio socio sanitario che, com’è noto, si propone di integrare diversi ambiti territoriali a partire da Val di Cornia e Bassa Val di Cecina, e la funzione associata al turismo con il nuovo ruolo della Parchi Val di Cornia. Erano presenti anche il sindaco di Massa Marittima e il segretario del Pd di Follonica in rappresentanza delle Colline Metallifere, che hanno parlato dell’interesse del loro territorio a collaborare con la Val di Cornia e dei rapporti che fra questi ambiti si sono intensificati proprio in questi mesi in cui si parla di sanità, senza nascondere le difficoltà a superare un confine che ancora permane fra le due diverse aziende sanitarie. C’era anche Lorenzo Lambardi per l’Elba che ha rilanciato la sua proposta, tre comuni di versante e una Unione di comuni dell’Elba, per provare a superare le divisioni che anche in questi giorni si sono riproposte prepotentemente.
In definitiva, in un contesto in trasformazione, arriva la proposta del Pd Val di Cornia Elba delineata anche dal segretario Valerio Fabiani: dopo il lavoro di questi mesi, i tempi sono maturi per andare alla costituzione dell’Unione di comuni, partendo dai comuni della Val di Cornia, ma con l’ambizione di coinvolgere anche i comuni di tutto il territorio che ci proponiamo di unificare, dalla Val di Cecina alle Colline Metallifere passando per la Val di Cornia. La prospettiva è quella di collocare all’interno di questo nuovo ambito territoriale tutte le politiche strategiche di area, dai servizi ai grandi temi dello sviluppo. Uniti i territori e dotati di strumenti comuni di governo, si intende poi rilanciare le fusioni, in maniera nuova, facendo tesoro degli errori del passato e sollecitando processi che partano dal basso, scommettendo sul protagonismo delle comunità. Anche per questo il Pd ha annunciato a partire dalle prossime settimane un nuovo percorso di partecipazione, questa volta dedicato alle istituzioni e alla necessità di modernizzarle.

, , , , , , , , , , , , , , , , ,

Comunicati stampa

“Le ragioni del cambiamento”, incontro a Piombino il 4 marzo

1 mar , 2016  

12776772_10205589781399280_1372239949_o

La riforma costituzionale – abolizione del bicameralismo perfetto, superamento delle province – ma anche la riorganizzazione dei comuni. Sono questi i temi principali che verranno affrontati ne “Le ragioni del cambiamento”, un’iniziativa che la Federazione Pd Val di Cornia Elba ha organizzato per venerdì 4 marzo, presso la sala convegni del porticciolo di Marina di Salivoli. L’incontro si articola in due diversi momenti: il primo – di approccio seminariale – si svolgerà nel pomeriggio, dalle 17 in poi, e sarà dedicato in maniera più esplicita all’approfondimento sui temi trattati, con la possibilità per i partecipanti di rivolgere ai relatori domande anche di tipo tecnico, anche per quanto riguarda la riforma costituzionale oggetto del referendum che si terrà nel prossimo autunno. Interverranno Silvia Velo, sottosegretario ambiente, che illustrerà la riforma costituzionale, così come Dario Parrini, segretario Pd Toscana, che spiegherà anche le sue implicazioni sugli assetti istituzionali locali. Accanto a loro Gianni Anselmi, presidente commissione sviluppo Consiglio regionale, che interverrà sui nuovi ambiti territoriali della Toscana, Sabrina Iommi di Irpet, per l’analisi di dati economici e sociali, Riccardo Nocentini, Pd Toscana, autore del libro “Fare il sindaco. Management del governo locale”, che parlerà delle fusioni dei comuni, e Silvia Bolgherini, ricercatrice di scienze politiche presso l’università di Napoli e autrice del libro “Navigando a vista. Governi locali in Europa tra crisi e riforme”, che interverrà sulle unioni di comuni. L’incontro sarà introdotto da Claudio Cerrini e coordinato da Giorgio Pasquinucci, segreteria Federazione Pd Val di Cornia Elba.
La seconda parte dell’iniziativa – di taglio più politico, con le proposte per il territorio relativamente a questi temi – è prevista invece per le 21 (dopo la pausa cena buffet, fissata per le 20): una tavola rotonda con i sindaci di Val di Cornia, Elba, Val di Cecina e Colline Metallifere. Introduce il segretario della Federazione Valerio Fabiani, coordina il giornalista de “Il Tirreno” Guido Fiorini.

, , , , , , , , , , , , ,